Bellaria (RN)

48a Maratonina dei Laghi

organizzata da Dinamo Sport

BELLARIA. Come previsto è stato il maltempo il vero protagonista del weekend , anche se la pioggia ha dato meno fastidio del vento. Già sabato sera infatti a pagare dazio numerico è stata la 48esima “Maratonina dei Laghi”, che ha visto al via della nuova veste serale, 521 agonisti e poco più di 200 camminatori. I protagonisti però sono di prim’ordine ed anche i riscontri cronometrici, al netto del vento fastidioso, si sono rivelati eccelsi. Come previsto dopo il via crepuscolare in Viale Kennedy, si è subito staccata una coppia della Dinamo Sport, società organizzatrice da sempre, composta da Mustafà Belghiti e l’idolo di casa Nicholas De Nicolò, i quali dandosi cambi regolari hanno ben presto seminato gli avversari. L’obiettivo era cercare di migliorare il fresco personale ottenuto da De Nicolò con la vittoria ai Tricolori Master, 1.07’50”, e ci sono andati veramente vicino, perché Belghiti ha tagliato per primo la fettuccia d’arrivo in 1.07’57”, con 2” di margine sull’indigeno. Per Belghiti aver scelto di indossare per quest’anno la divisa biancazzurra è stato come una rinascita, dopo trascorsi azzurri giovanili e le motivazioni stanno crescendo anche grazie alla nuova guida tecnica, affidata al guru Giorgio Rondelli. Il bronzo va al marocchino Zitouni, (a 2’07”), davanti al bitontino Rutigliano (a 2’08”), El Haissoufi (a 3’49”), Vanetti (a 3’54”), Avalle (a 4’11”), Pellegrini (a 5’54”), Bovanini (a 6’07”) e Cattaneo, decimo in 1.14’59”. Nome nuovo anche per il sontuoso Albo d’oro femminile, che ha incoronato la bionda perugina Silvia Tamburi, già vicecampionessa Europea Master di specialità, mai impensierita dalle altre 110 contenders, che con 1.19’ 40”, stampa la sua ottava miglior prestazione. Debutto romagnolo per la cuneese Brazzoli (a 3’51”), che soffia l’argento alla nostra Moroni (a 4’33”), mentre nella top ten salgono Colella (a 6’51”), Accorsi (a 12’23”), Poggiali (a 13’18”), Valdinocci (a 14’05”), Brenna (a 14’44”), Benvenuti (a 15’06”) ed Orlandi (a 15’16”). Altri ori di categoria per Fuschini, il quale si aggiudica anche il Titolo Nazionale Ingegneri, Poggi, Dal Magro, Sperindei, Vitali, Versari, e tra le donne Canarecci. Nella classifica societaria a punteggio trionfano i padroni di casa, davanti ad Atl. Rimini Nord ed Atl. Avis CSPT.

In Evidenza


Newsletter


    About Us

    Nasce con l’idea di valorizzare ogni sport, soprattutto quelli minori e di portarli al top delle performance

    Partner Events