Quotidiano Paralimpico

con Luca Corsolini

e Onorevole Giusy Versace

- 6a Puntata

Luca Corsolini racconta le storie degli atleti dei giochi paralimpici 2021 o paralimpiadi di Tokyo 2020 narrando le gesta del 15% della popolazione.

NOSTRO OSPITE: ONOREVOLE GIUSY VERSACE

L’Onorevole calabrese Giusy Versace diventata atleta paralimpica dopo un grave incidente automobilistico all’età di 28 anni nel 2005.
Ci ha messo un po’ per arrivare allo sport paralimpico, mentre all’estero quando succede ciò che è capitato a lei, vengono in ospedale, ti portano una palla da basket, ti spiegano che esiste qualcosa che si chiama pallacanestro in carrozzina e ti avviano allo sport anche come forma riabilitativa terapeutica. Lei si è avvicina perchè curiosa.
Nel 2011 – racconta – “ho fondato una ONLUS proprio con l’obiettivo di promuovere lo sport come terapia e mezzo di inclusione sociale, raccogliendo fondi per donare questi dispositivi che lo Stato purtroppo non riconosce”.
Ricorda l’importanza di Andrea Giannini che l’ha portata ad essere un’atleta e sottolinea anche Obiettivo 3 , società sportiva di Alex Zanardi

ONLUS DELL’ONOREVOLE GIUSY VERSACE: DISABILI NO LIMITS

L’ONLUS si chiama DISABILI NO LIMITS.
Disabili No Limits Onlus nasce a Milano nel 2011 da un’idea di Giusy Versace, atleta paralimpica e campionessa Italiana dei 100 – 200 e 400 metri. grazie ad una tecnologia avanzata e accessibile vogliono restituire a tutte le persone con disabilità una vita più autonoma donando ausili che, ad oggi, non sono previsti dal Sistema Sanitario  (ASL).
Raccolgono fondi per donare sedie a ruote altraleggere e protesi in fibra di carbonio, per attività quotidiane e sportive a sostegno di coloro che vivono condizioni economiche svantaggiate.
Organizzano eventi per promuovere la pratica sportiva e per consentire, soprattutto ai più giovani, di vivere al meglio la propria disabilità guardando allo sport come terapia e nuova opportunità di vita.

“IN TANTI PARLANO DI DISABILITÀ MA IN POCHI SI ADOPERANO REALMENTE. Lo sport deve essere un diritto di tutti”

Negli anni è diventata un’atleta paralimpica, una scrittrice e un’attrice di teatro, ma anche una conduttrice con La Domenica Sportiva e una ballerina a Ballando con le stelle.

Sin da giovane ha iniziato a lavorare nel mondo della moda. Non si è mai arresa e ha continuato a combattere per realizzare i suoi sogni.

Ricordiamo che ad oggi l’Italia è in 8a posizione e ha vinto 34 medaglie:
  • 10 ORI
  • 11 ARGENTI
  • 13 BRONZI
Alle 18.25 Sport2u, webtv sportiva, ti fa compagnia con i giochi Paralimpici senza dimenticare che ci ha fatto compagnia durante le giornate prima e durante le Olimpiadi di Tokyo 2020 con le trasmissioni:

Qualche curiosità:

Quanti Italiani partecipano ai giochi Paralimpici?

I Giochi Paralimpici si svolgono dal 24 agosto al 5 settembre a porte chiuse, come era avvenuto per le Olimpiadi. Parteciperanno alle Paralimpiadi nipponiche circa 4.400 atleti.

L’Italia manda in Giappone la cifra record di 113 atleti (+14,14% rispetto a Rio 2016) di 15 discipline, con una presenza femminile (60) superiore a quella maschile (53). I portabandiera bianco-rosso-verde saranno due, Bebe Vio (scherma) e Federico Morlacchi (nuoto). Le discipline in cui l’Italia punta soprattutto sono scherma, nuoto, atletica e ciclismo ma eventuali sorprese potrebbero esserci, cosi come ci sono stati gli inattesi trionfi alle Olimpiadi nel salto in alto di Tamberi, l’incredibile sprint nei 100m di Jacobs e la staffetta 4×100 maschile (Desalu, Jacobs, Patta, Tortu).

Ti invitiamo a vedere la:
Newsletter


    About Us

    Nasce con l’idea di valorizzare ogni sport, soprattutto quelli minori e di portarli al top delle performance

    Partner Events