SpeedOnIce2u

con Mattia Gaspari

La puntata di oggi di SpeedOnIce2u è dedicata allo Skeleton e l’ospite è Mattia Gaspari atleta di punta della Nazionale Italiana, con lui parleremo delle disciplina, della situazione internazionale e soprattutto della pista delle prossime Olimpiadi di Pechino

Conduce Claudio Cavosi.

IL NOSTRO OSPITE: MATTIA GASPARI

Mattia Gaspari è uno skeletonista italiano.

Ha vinto la prima medaglia mondiale in assoluto per l’Italia nella storia dello skeleton, ottenuta nell’edizione di Altenberg 2020, quando vinse il bronzo nella gara a squadre in coppia con Valentina Margaglio.

Ha una sorella minore, Giulia, snowboarder di livello internazionale nonché ex-skeletonista a sua volta.

Compete dal 2009 per la squadra nazionale italiana. Debuttò in Coppa Europa a gennaio del 2010 e in Coppa Intercontinentale a dicembre del 2013. Si distinse nelle categorie giovanili vincendo una storica medaglia di bronzo ai mondiali juniores di Winterberg 2016; fu infatti la seconda medaglia internazionale di sempre colta da uno skeletonista italiano a distanza di 68 anni dalla prima, vinta da Nino Bibbia alle Olimpiadi di Sankt Moritz 1948 (prima medaglia italiana in assoluto ai Giochi).

Gaspari esordì in Coppa del Mondo nella seconda metà della stagione 2013/14, il 3 gennaio 2014 a Winterberg, dove si piazzò al 26º posto. In classifica generale detiene quale miglior piazzamento il decimo posto ottenuto al termine del 2015/16 mentre il suo miglior risultato in una tappa di Coppa è l’ottavo posto ottenuto a Lake Placid a gennaio del 2016.

Ha preso parte a cinque edizioni dei campionati mondiali conquistando in totale una medaglia di bronzo. Nel dettaglio i suoi risultati nelle prove iridate sono stati, nel singolo: ventunesimo a Winterberg 2015, quindicesimo a Igls 2016, nono a Schönau am Königssee 2017, ventiseiesimo ad Altenberg 2020 e decimo ad Altenberg 2021; nella gara a squadre: medaglia di bronzo ad Altenberg 2020 e nono ad Altenberg 2021. Il bronzo a squadre ottenuto nell’edizione del 2020 in coppia con Valentina Margaglio, rappresenta inoltre la prima medaglia mondiale in assoluto vinta dall’Italia nella storia dello skeleton.

Agli europei ha invece totalizzando quale sua migliore prestazione il decimo posto raggiunto in due occasioni: a La Plagne 2015 e a Sankt Moritz 2016.

Detiene inoltre tre titoli nazionali (2014, 2015 e 2017).

2017: il grave infortunio e il ritorno dopo due anni

Un grave infortunio al tendine d’achille, occorsogli a ottobre del 2017, gli precluse l’intera stagione 2017/18, con conseguente mancata partecipazione ai giochi di Pyeongchang 2018; il difficile recupero dall’infortunio lo tenne lontano dalla piste anche per l’annata 2019/20. Ritornò sulle piste ghiacciate dopo due anni, l’8 dicembre 2019 a Winterberg in Coppa Europa e tre mesi dopo vinse la storica medaglia di bronzo a squadre ai mondiali di Altenberg 2020.

In Evidenza


Newsletter


    About Us

    Nasce con l’idea di valorizzare ogni sport, soprattutto quelli minori e di portarli al top delle performance

    Partner Events